Gli eventi al tempo del Covid-19

Il settore degli eventi e della live communication, così come quello del business travel, è al collasso. Centinaia di agenzie, incentive house, società che si occupano di comunicazione, creatività, design, logistica, banqueting, allestimenti, impianti tecnici e altro ancora, sono ferme per l'emergenza sanitaria causata dal coronavirus Covid-19. Saltano le iniziative già previste e i clienti, anche loro in grane difficoltà, non pianificano per il futuro. Questo settore è formato quasi esclusivamente da aziende piccole e medie, e, se la situazione si protrarrà ancora per qualche mese, come è lecito ipotizzare, quando l'emergenza sarà finita molte di queste dovranno chiudere.
Il nostro è un settore spesso considerato come non fondamentale, di nani e ballerine, il primo a essere tagliato in tempi di crisi. Viene ritenuto non indispensabile, persino voluttuario, ma non è così. E’ in realtà necessario e se si ferma, si ferma l'Italia intera.
Un altro problema di questa filiera è che ha confini non ben delineati. Esiste un’area che comprendere gli eventi corporate promossi dalle aziende per comunicare ai consumatori o al loro interno: meeting, convention, team building, viaggi incentive, e tutti quegli appuntamenti caratterizzati da componenti di spettacolo e intrattenimento. Questo segmento vale circa 900 milioni di euro di giro d'affari per 50 mila risorse. Ma poi ci sono gli eventi privati, i matrimoni, i congressi, le fiere, le location, le hostess, gli interpreti, i trasporti e altro ancora. Se consideriamo anche questi si arriva a un indotto attorno ai 10 miliardi di euro per 500 mila addetti. Una voce del PIL importantissima.

Ci troviamo davanti a una sfida globale senza precedenti che imporrà un ripensamento complessivo delle modalità di relazione e del business, quindi anche del modo di comunicare e fare eventi.

La capacità di reazione, l’innovazione e la flessibilità che contraddistinguono il nostro settore aiuteranno a superare questo drammatico momento, ma non sarà facile, anzi sarà molto difficile e faticoso. Forse saremo costretti tutti e reiventarci, rileggendo la nostra vita e le nostre priorità. Per questo servono subito aiuti importanti, come quelli previsti dal documento che Confindustria Intellect a presentato al Governo: credito d’imposta come indennizzo per le contrazioni di fatturato e per la diffusione di smart working e formazione; webinar voucher; credito di imposta per incentivare le aziende che decidono di investire in attività ad alto valore. Altrimenti, quando l'emergenza finirà di questo settore resteranno molte macerie.

Spero che tu abbia trovato interessante e utile questo mio post.
Per ringraziarti della tua attenzione voglio farti un piccolo regalo.
Compila il form e riceverai per mail il mio ebook: Come organizzare eventi d'avanguardia.



Cliccando qui sotto potrai scaricare in anteprima e gratuitamente il mio ebook

“Come organizzare eventi d’avanguardia”

.





La guida contiene tutto quello che c’è da sapere per progettare e
organizzare eventi di successo: tecniche, curiosità e segreti accumulati in più di 30 anni di esperienza nel settore.



Buona lettura!